ClassiCon: nel segno della Storia

Il mondo dell’arredo non è forse una narrazione in cui confluiscono le storie delle persone insieme alla storia personale dell’azienda che li realizza? ClassiCon è una realtà tedesca, la sede è a Monaco di Baviera, nel dinamico Sud della Germania, capace, semplicemente, di sfidare il tempo, grazie agli oggetti classici e resistenti che coniugano classicismo e modernità, secondo uno stile unico, riconoscibile e personale.

Due anime, quelle di ClassiCon, che non si trovano in contrasto, anzi, ma che riescono ad armonizzarsi perfettamente, in un contesto quale quello mondiale del design, che presenta un’anima nazionale e allo stesso tempo internazionale, grazie a collaborazioni di eccellenza. Alla ricerca della Storia, o meglio, sfiorandone il corso con delicatezza.

Un design classico e contemporaneo

ClassiCon, il cui nome e la sua scrittura la dicono lunga sulla sua identità, comincia la sua attività nel 1990 a Monaco di Baviera e porta avanti l’attività della Vereinigte Werkstätten, realtà importante bavarese che ha visto la produzione di interni realizzati dagli artisti in piccole serie o individualmente.

ClassiCon fin dagli inizi ha proposto pezzi di personaggi del modernismo classico del calibro di Eileen Gray, Eckart Muthesius e Otto Blümel, dalle cui opere è stato avviato il cuore della produzione attuale, in un dialogo costante tra classico e contemporaneo. A essi si sono affiancati, nel tempo, nomi di spicco del design contemporaneo quali quelli di Sebastian Herkner, Neri & Hu, Konstantin Grcic, diventato poi star del design contemporaneo, e Jader Almeida.

Fondamentale il contributo che ha avuto il proprietario dell’azienda Oliver Holy, capace di dare a ClassiCon una direzione definita, stabile e duratura, in cui trovano perfetta coniugazione la passione per l’arte, l’architettura e il design secondo una conduzione familiare durata per quasi vent’anni. A partire dalla metà del 2020 ClassiCon è gestita in maniera congiunta da Oliver Holy e dalla CEO Larissa Sarjeant.

I mobili e gli oggetti ClassiCon

Il risultato sono mobili e oggetti che presentano una sospensione nel tempo, poetica ma di una poesia comprensibile, per l’uomo di oggi, in cui rispecchiarsi come in un fiume che ripropone un’immagine perfetta. Oggetti che sono senza tempo, perfetti per essere inseriti in qualsiasi contesto, che lo stile di arredamento sia rustico, minimal oppure persino di industrial design. Funzionali ad arredare la casa come le aziende e gli uffici, in grado di portare sempre quella nota particolare e differente, con una vision a tutto tondo di tipo imprenditoriale e manageriale che è allo stesso tempo agli antipodi della freddezza. Un design che riesce a non lasciare mai indifferenti.

Gli oggetti ClassiCon sono frutto di attenti studi sull’ergonomia e sul lifestyle contemporaneo e presentano citazioni dai maestri del design, con una rilettura originale e sempre innovativa. Lo testimonia, ad esempio, la collaborazione realizzata da Eileen Gray negli anni Settanta con il produttore Zeev Aram, per i mobili e lampade. ClassiCon è a tutt’oggi licenziataria della collezione Aram di Eileen Gray.

La qualità è al centro dei mobili e degli oggetti di ClassiCon, così come la praticità d’uso, esemplare per ogni singolo oggetto. Gli articoli di design ClassiCon si possono trovare esposti in molteplici musei di design, internazionali ed europei.


Titolo

Torna in cima