Tavolo Saarinen ovale Knoll

3.509,003.955,00

30% Off

Svuota
Maggiori info?
CHIAMA
E-MAIL

Share

TAVOLO SAARINEN LAMINATO OVALE

SAARINEN TAVOLO CON BASAMENTO A CALICE

Il tavolo Saarinen è stato ideato da Eero Saarinen. La sua è una storia fatta di ricerca, attenzione e, soprattutto, innovazione, frutto dell’attento studio e del particolare atteggiamento del designer di origini finlandesi. Questo pezzo fa parte della collezione Pedestal del 1955 ed è stato progettato per Knoll

La storia del tavolo Saarinen “Tulip”

Nel 1955 Eero Saarinen dà vita alla sua più grande invenzione di designer: il tavolo Tulip che porta il suo cognome. Questo pezzo d’arredo così particolare nasce da un concetto semplice, che si può riassumere con una frase che il designer, figlio di un architetto ed una scultrice e designer a sua volta, ha pronunciato:

Abbiamo sedie con quattro, tre o due gambe, ma nessuno ha mai fatto una sedia con una gamba sola. Ed è questo che noi faremo”.

La voglia di differenziarsi aiuta a riconoscere il genio. È proprio da questa brillante intuizione, dalla scelta di percorrere un sentiero differente, inesplorato, che nasce una delle icone assolute del design moderno.

Scultura, architettura, design fra Europa e America, dalla famiglia all’educazione, fino allo stile più personale: In Eero convivevano contaminazioni differenti, fatte di più sensazioni e caratteristiche, di educazioni eterogenee e di culture che si mescolano.

Nasce infatti a Kirkkonummi, in Finlandia, dove resta fino ai 13 anni. Insieme alla famiglia si trasferisce poi negli Stati Uniti, dove si forma dapprima alla Cranbrook School, per poi tornare in Europa a studiare scultura e, infine, rientrare negli Usa ove termina il suo percorso alla Yale University con una specializzazione n architettura. Si tratta di un ampio spettro di discipline che gli permetterà di rompere gli schemi del classico, del canonico per reinventare forme e spazi, nonché il concetto stesso di stabilità. 

La sua costante e assidua ricerca di una specifica purezza e limpidezza nelle forme, di una stabilità unita alla bellezza e all’ordine fa si che Knoll, azienda leader nel settore del design sin dalla prima metà del secolo scorso, gli commissioni una serie di prodotti per l’arredo casa. È proprio da questa commissione che nacque nel 1955 anche il complemento icona: il tavolo Saarinen Tulip. Qualche anno dopo arriveranno sul mercato anche le sedie dello stessa categoria. 

Il processo creativo

Eeron Saarinen ha sempre cercato, durante tutto il corso della sua carriera, di sovvertire il concetto di stabilità e di spazio, progettando ogni cosa pensandola già all’interno di un più ampio contesto, che fosse esso una stanza oppure una città perché, come amava ripetere, la progettazione avviene solo ed esclusivamente quando si ha ben presente il luogo di destinazione.

La sua volontà di essenzialità, che sta alla base del concetto di less is more, si rispecchia nel suo pezzo più celebre: stando alle sue dichiarazioni, sedie e tavoli hanno sempre avuto fin troppe gambe, un groviglio inutilmente caotico che serviva solo a rendere più brutto il mondo. La gamba unica del tavolo Saarinen Tulip richiama proprio lo stelo di un tulipano, qualcosa di leggero, essenziale, puramente bello. 

Per l’occasione, il designer naturalizzato statunitense passò anni a riempire la sua casa di schizzi, per poi riprodurre un modello di stanza della dimensione di una casa delle bambole in cui ubicare le sue invenzioni, così da “pensarle già nello spazio”. 

Perché la creazione del tavolo Saarinen Tulip è innovativa

Il tavolo Tulipano è estremamente creativo ed originale e non solo per la forma. Le linee pulite ed essenziali sono rese ancor più delicate dalla parvenza plastica di questo complemento d’arredo. Ricordiamo che si tratta di una creazione del 1955 e, pertanto, a quel tempo la plastica non era così solida da reggere il peso cui necessità un buon tavolo.

I Tulip furono quindi realizzati in fusione di alluminio. Il pianale invece fu costruito in fibra di vetro, sagomata e rinforzata, con rivestimento in Rilsan – nero, bianco, tondo, ovale, laminato, marmo… -, un poliammide derivante dalla lavorazione dell’olio di ricino, altamente resistente. Oggi, la forma resta iconica, ma esistono numerosi varianti di materiale e colorazioni fra cui scegliere, per rendere il prodotto ancora più unico.

Dettagli del prodotto

Casarredo non può che offrire ai suoi clienti la scelta di un pezzo di design così iconico. Nel nostro shop il tavolo Saarinen è disponibile rotondo od ovale. Il piano del tavolino è in marmo bianco di Carrara, marmo nero di Marquinia o in laminato liquido.

La struttura a fusione di alluminio è disponibile nella versione laccata bianca o nera. È possibile ottenere un design bicolore accostando ad un piano in nero una struttura in bianco o viceversa. Obbiettivo dichiarato di Saarinen quando, tra il 1955 e il 1956, disegnò questi tavoli era “ripulire l’ammasso di gambe” presente negli ambienti domestici. Il piano del tavolino è caratterizzato da un taglio “a becco di civetta”: tale lavorazione fa apparire il piano del Saarinen sottilissimo, sebbene in realtà sia dello spessore importante di 2,5 cm. 

Dimensioni Tavolino
CM.198X121 H.73/74

CM.244X137XH.73/74

Tavolo Saarinen ovale Knoll

3.509,003.955,00

30% Off

Svuota
Maggiori info?
CHIAMA
E-MAIL

Share

TAVOLO SAARINEN LAMINATO OVALE

SAARINEN TAVOLO CON BASAMENTO A CALICE

Il tavolo Saarinen è stato ideato da Eero Saarinen. La sua è una storia fatta di ricerca, attenzione e, soprattutto, innovazione, frutto dell’attento studio e del particolare atteggiamento del designer di origini finlandesi. Questo pezzo fa parte della collezione Pedestal del 1955 ed è stato progettato per Knoll

La storia del tavolo Saarinen “Tulip”

Nel 1955 Eero Saarinen dà vita alla sua più grande invenzione di designer: il tavolo Tulip che porta il suo cognome. Questo pezzo d’arredo così particolare nasce da un concetto semplice, che si può riassumere con una frase che il designer, figlio di un architetto ed una scultrice e designer a sua volta, ha pronunciato:

Abbiamo sedie con quattro, tre o due gambe, ma nessuno ha mai fatto una sedia con una gamba sola. Ed è questo che noi faremo”.

La voglia di differenziarsi aiuta a riconoscere il genio. È proprio da questa brillante intuizione, dalla scelta di percorrere un sentiero differente, inesplorato, che nasce una delle icone assolute del design moderno.

Scultura, architettura, design fra Europa e America, dalla famiglia all’educazione, fino allo stile più personale: In Eero convivevano contaminazioni differenti, fatte di più sensazioni e caratteristiche, di educazioni eterogenee e di culture che si mescolano.

Nasce infatti a Kirkkonummi, in Finlandia, dove resta fino ai 13 anni. Insieme alla famiglia si trasferisce poi negli Stati Uniti, dove si forma dapprima alla Cranbrook School, per poi tornare in Europa a studiare scultura e, infine, rientrare negli Usa ove termina il suo percorso alla Yale University con una specializzazione n architettura. Si tratta di un ampio spettro di discipline che gli permetterà di rompere gli schemi del classico, del canonico per reinventare forme e spazi, nonché il concetto stesso di stabilità. 

La sua costante e assidua ricerca di una specifica purezza e limpidezza nelle forme, di una stabilità unita alla bellezza e all’ordine fa si che Knoll, azienda leader nel settore del design sin dalla prima metà del secolo scorso, gli commissioni una serie di prodotti per l’arredo casa. È proprio da questa commissione che nacque nel 1955 anche il complemento icona: il tavolo Saarinen Tulip. Qualche anno dopo arriveranno sul mercato anche le sedie dello stessa categoria. 

Il processo creativo

Eeron Saarinen ha sempre cercato, durante tutto il corso della sua carriera, di sovvertire il concetto di stabilità e di spazio, progettando ogni cosa pensandola già all’interno di un più ampio contesto, che fosse esso una stanza oppure una città perché, come amava ripetere, la progettazione avviene solo ed esclusivamente quando si ha ben presente il luogo di destinazione.

La sua volontà di essenzialità, che sta alla base del concetto di less is more, si rispecchia nel suo pezzo più celebre: stando alle sue dichiarazioni, sedie e tavoli hanno sempre avuto fin troppe gambe, un groviglio inutilmente caotico che serviva solo a rendere più brutto il mondo. La gamba unica del tavolo Saarinen Tulip richiama proprio lo stelo di un tulipano, qualcosa di leggero, essenziale, puramente bello. 

Per l’occasione, il designer naturalizzato statunitense passò anni a riempire la sua casa di schizzi, per poi riprodurre un modello di stanza della dimensione di una casa delle bambole in cui ubicare le sue invenzioni, così da “pensarle già nello spazio”. 

Perché la creazione del tavolo Saarinen Tulip è innovativa

Il tavolo Tulipano è estremamente creativo ed originale e non solo per la forma. Le linee pulite ed essenziali sono rese ancor più delicate dalla parvenza plastica di questo complemento d’arredo. Ricordiamo che si tratta di una creazione del 1955 e, pertanto, a quel tempo la plastica non era così solida da reggere il peso cui necessità un buon tavolo.

I Tulip furono quindi realizzati in fusione di alluminio. Il pianale invece fu costruito in fibra di vetro, sagomata e rinforzata, con rivestimento in Rilsan – nero, bianco, tondo, ovale, laminato, marmo… -, un poliammide derivante dalla lavorazione dell’olio di ricino, altamente resistente. Oggi, la forma resta iconica, ma esistono numerosi varianti di materiale e colorazioni fra cui scegliere, per rendere il prodotto ancora più unico.

Dettagli del prodotto

Casarredo non può che offrire ai suoi clienti la scelta di un pezzo di design così iconico. Nel nostro shop il tavolo Saarinen è disponibile rotondo od ovale. Il piano del tavolino è in marmo bianco di Carrara, marmo nero di Marquinia o in laminato liquido.

La struttura a fusione di alluminio è disponibile nella versione laccata bianca o nera. È possibile ottenere un design bicolore accostando ad un piano in nero una struttura in bianco o viceversa. Obbiettivo dichiarato di Saarinen quando, tra il 1955 e il 1956, disegnò questi tavoli era “ripulire l’ammasso di gambe” presente negli ambienti domestici. Il piano del tavolino è caratterizzato da un taglio “a becco di civetta”: tale lavorazione fa apparire il piano del Saarinen sottilissimo, sebbene in realtà sia dello spessore importante di 2,5 cm. 

Dimensioni Tavolino
CM.198X121 H.73/74

CM.244X137XH.73/74

Se ti piace questo prodotto, ti potrebbe interessare anche:

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tavolo Saarinen ovale Knoll”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

+39 0721 827 352
+39 39 27 59 4257

Invia un messaggio

    Nome*
    Cognome*
    E-mail*
    Telefono*

    Come possiamo aiutarti?